Osservatorio Antimafie della Brianza*

Osservatorio Antimafie della Brianza*
I GIOVANI HANNO BISOGNO DI EROI VIVI

mercoledì 11 febbraio 2015

BALLARO': DISINFORMAZIONE DEMOCRATICA


C’ERA UNA VOLTA L’ESPOSIZIONE UNIVERSALE DOVE DONNE E UOMINI DEL PIANETA SI INCONTRAVANO PER SCAMBIARSI IDEE ED ESPERIENZE PER VIVERE MEGLIO. E COSI PERIODOCAMENTE, CAMBIANDO CONTINENTE L’ESPOSIZIONE E’ ARRIVATA IN ITALIA PER LA SECONDA VOLTA. MA QUANDO E’ ARRIVATA A MILANO L’EDIZIONE 2015 ALCUN* DONNE E UOMINI SI SONO INCONTRATI E HANNO DECISO DI SCAMBIARSI DELLE ESPERIENZE PER GUADAGNARE SPECULANDO SULL’EVENTO,  ALLO SCOPO DI STAR BENE SOLO LORO E IL LORO CODAZZO DI IMPRENDITORI, POLITICI, GIORNALISTI, QUALCHE MAGISTRATO E GLI AMICI DELLE IMPRESE CHE GARANTISCONO LA RIUSCITA DELL’EVENTO GRAZIE AL FIUME DI DENARO DI CUI DISPONGONO. QUELLI CHE NON HANNO RUBATO SOLDI HANNO COSTRUITO QUELLA RETE DI LOBBYING E DI INFLUENZE CHE NEL NOSTRO ORDINAMENTO GIUDIZIARIO SAREBBE L’ASSOCIAZIONE A DELINQUERE; IN EUROPA è UN REATO CHIAMATO TRAFFICO DI INFLUENZE.

IL RESTO DELLE PERSONE PAGA L’EVENTO E SE LO VUOLE VISITARE DOVRA’ PAGARE IL BIGLIETTO D’ENTRATA. SI PERCHE’ I CITTADINI ITALIANI OLTRE A PAGARE CON LE TASSE QUESTO EVENTO DOVRANNO PAGARE PURE IL BIGLIETTO PER ENTRARE.

IERI SERA (10 febbraio 2015), NELLA TRASMISSIONE BALLAR0’, E’ ANDATO IN ONDA UN SERVIZIO SU EXPO CHE HA PRODOTTO L’ENNESIMO DEPISTAGGIO INFORMATIVO E CULTURALE SULL’EVENTO. IN SOSTANZA CON LA PRESENZA DEL SIGNOR CANTONE DELL’ANTICORRUZIONE CHE CI HA RASSICURATO CHE DOPO IL 20 GIUGNO 2014 VA TUTTO BENE; IL SERVIZIO HA CHIARITO, PER CHI AVEVA DEI DUBBI, CHE LE COSE STANNO ANDANDO BENE E CHE TUTTO SARA’ PRONTO PER IL PRIMO MAGGIO E CHE SARANNO MESI “FELIX”.

DAL PERSONAGGIO CHE CONDUCE LA TRASMISSIONE MASSIMO GIANNINI NON CI SI ASPETTA GRANCHE’ VISTO CHE E’ STATO CATAPULTATO DALLA REDAZIONE DEL GIORNALE “LA REPUBBLICA” ALLA RAI SENZA PASSARE DAL VIA. DEL RESTO GIANNINI E’ IL PRODOTTO GIORNALISTICO DEL RAPPORTO FECONDO FRA SCALFARI E DE BENEDETTI ESPONENTI DI PUNTA DI UN LATO DEI POTERI FORTI ITALIANI. POTERI FORTI CHE SONO ALLA BASE DELLE LARGHE INTESE POLITICHE CHE SONO IL RISULTATO DI QUELLE ECONOMICHE CHE STANNO ALLA BASE DELLA SPARTIZIONE DEGLI APPALTI IN ITALIA DOVE LA FANNO DA PADRONE LE IMPRESE DELLA COMPAGNIA DELLE OPERE  E DELLA LEGA DELLE COOPERATIVE. DALLA TAV AL MOSE, DA EXPO AL PORTO DI MOLFETTA AD INCHIESTE APERTE SEMPRE LE STESSE. E A CORONAMENTO DI QUESTO SPARTONZIO GENERALE E’ ARRIVATO IL DDL SBLOCCA ITALIA CHE PER INCANTO RENDE LEGALE TUTTO QUELLO CHE PRIMA ERA ILLEGALE. COSA NON FA LA POLITICA PER IL BENE DEGLI ITALIANI!

MA TORNIAMO ALLA TRASMISSIONE: IL SIGNOR CANTONE HA RASSICURATO GLI ITALIANI CHE E’ TUTTO A POSTO; SENZA PERO’ ESSERE INCALZATO DAL CONDUTTORE SUL FATTO CHE GLI APPALTI Più IMPORTANTI E OGGETTO DELLE INCHIESTE SONO STATI FATTI PRIMA E CHE IL “CORE BUSSINESS” E’ GIA’ STATO SVILUPPATO. QUESTO FATTO NON SOLO HA PRODOTTO LE INEFFICIENZE E LE ILLEGALITA’ AMPIAMENTE DOCUMENTATE DALLE INCHIESTE E DAI PROCESSI E DAI PATTEGGIAMENTI, MA HA ANCHE FATTO ESPLODERE I COSTI CHE NON SONO  PIU’ QUEI 1,3 MILIARDI DI EURO MA QUALCUNO SUSSUSSURA CHE SONO RADDOPIATI. INOLTRE NON E’ ASSOLUTAMENTE EMERSO CHE L’EVENTO GODE DI UNA SORTA DI EXTRATERRITORIALITA’ GIURIDICA E FINANZIARIA DOVE NESSUNO CONTROLLA SUL CAMPO, SOLO LE CARTE, (sarebbe bello sapere da questi signori quali sono gli appalti visionati e definiti regolari). VI DOMANDERETE PERCHE’? PERCHE’ NESSUNO SA E CONTROLLA CHI STA PAGANDO CHI E CON QUALI RISORSE VISTO CHE I VARI GOVERNI CHIEDONO AGLI ITALIANI DI FARE I SACRIFICI IN NOME DELLA CRISI. L’EXTRA TERRITORIALITA GIURDICA E’ DETERMINATA DAL FATTO CHE LA PROCURA ANTICORRUZIONE DEL TRIBUNALE DI MILANO E’ STATA AZZERATA E TRASFERITO IL SUO TITOLARE (ROBLEDO) AL TRIBUNALE DI TORINO. MA A VIA FREGUGLIA TUTTI SANNO CHE LE QUESTIONI DI EXPO NON SONO TANTO E SOLO MAFIE/ANTIMAFIE, MA LA CORRUZIONE DEI MASSIMI VERTICI DI EXPO SINO NEL CUORE DEL GOVERNO RENZI. E SE LE INCHIESTE DOVESSERO SEGUIRE IL LORO CORSO NATURALE, CON L’ARRESTO DEGLI ESPONENTI DELLA CUPOLA ANCORA A PIEDE LIBERO L’EXPO SALTEREBBE. E ALLORA CON BUONA PACE DI TUTTI GLI ADDETTI AI LAVORI (DA CANTONE E GIANNINI NELLO SPECIFICO) I MAMMASANTISSIMA SE LA RIDONO E PASSANO ALL’INCASSO POTENDO COSì OPERARE LA Più GRANDE OPERAZIONE DI RICICLAGGIO DELLA STORIA DELLE MAFIE NEL MONDO. IL FATTURATO DEI LAVORI DI EXPO, AD APPANNAGGIO DI IMPRESE LEGATE ALLA CRIMINALITA’, (IMPRESE DI SUB-SUB APPALTATRICI) POTREBBERO ESSERE IL 50% DEL FATTURATO GENERALE; UN GIRO DI AFFARI COME QUELLO DEI CARTELLI NARCOS COLOMBIANI.

NOI DELL’OSSERVATORIO ABBIAMO PASSATO UN POMERIGGIO INTERO CON LA TROUPE DI BALLARO’ NEL CONDURLI SUI SENTIERI DELL’ILLEGALITA’ E DEI RITARDI CRONICI DEI LAVORI. ABBIAMO RACCONTATO DELLE NOSTRE INCHIESTE LEGGENDO LE CARTE PONENDO L’ACCENTO SUL FATTO CHE NEI TALK SHOW COMANDA LA POLITICA, NEI CANTIERI COMANDANO LE MAFIE E NELLE BANCHE VIGE L’OMERTA’ DI INSOSPETTABILI FUNZIONARI IN GESSATO GRIGIO. DI TUTTO QUANTO EMERSO DALLE NOSTRE DICHIARAZIONI NON V’E’ TRACCIA, SE NON LA RICICCIATURA DELLA FAVOLA GREGANTI, FRIGERIO, ROGNONI, ACERBO E PARIS SENZA PER ALTRO PORRE L’ACCENTO SUL FATTO: MA COME E’ POTUTO ACCADERE TUTTO CIO’ ALL’INSAPUTA DI GIUSEPPE SALA, DELLA BRACCO DI LUPI, MARTINA DEI DIRIGENTI DELLA MANTOVANI, DELLA MALTAURO E DELLA CMC? SI. PERCHE’ SONO QUESTE LE IMPRESE CHE HANNO PORTATO NELL CANTIERE DI EXPO LE IMPRESE CAPOFILA DELLE MAFIE COME PEGASO E VENTURA. E’ MALTAURO CHE IN ATI CON STRABAG PORTA L’IMPRESA FANTASMA ADANTI CHE ALL’ATTO DEL BANDO PER LA PEDEMONTANA, NON ESISTE E QUANDO VIENE DATA LA CONCESSIONE A STRABAG QUESTA L’ASSORBE. COS’E’ ADANTI? CHI C’E’ DENTRO E DIETRO? DOMANDE CHE PER ORA NON HANNO RISPOSTE. SOLO IL TAR HA FATTO IN PARTE GIUSTIZIA: CONDANNANDO LA STAZIONE APPALTANTE (Autostrada Pedemontana Lombarda) A RISARCIRE I SECONDI ARRIVATI PER MILIONI DI EURO. SECONDO VOI CHI LI PAGHERA’? NOI CONTRIBUENTI ESSENDO APL SOCIETA’ DEL GRUPPO MILANO SERRAVALLE ALTRO PORTO FRANCO DELLA PROVINCIA DI MILANO PER MAFIE, MALAIMPRENDITORIA E MALAPOLITICA. A DIMOSTRAZIONE DI QUANTO SCRITTO TUTTE LE GARE PER L’ACQUISTO DEL PACCHETTO DI MAGGIORANZA DI SERRAVALLE SONO ANDATE DESERTE E PARE CHE LA REGIONE VOGLIA INTERVENIRE; APPUNTO LA CUPOLA LOMBARDA (con quali soldi non si sa) IN AIUTO. ALLORA UNA COMPLETA INFORMAZIONE DEMOCRATICA E PLURALE AVREBBE DOVUTO FAR SAPERE AGLI ITALIANI CHE EXPO SI FARA’ MA CHE IL CANCRO DELLA COLONIZZAZIONE ECONOMICA DEL NORD DA PARTE DELLE MAFIE E’ CURATO CON L’ASPIRINA; PER ALTRO UNICO PASSAGGIO DECENTE DEL CONDUTTORE. ABBIAMO ANCHE DENUNCIATO IL FATTO CHE I COLLAUDI DEL SITO DA CRONOPROGRAMMA INIZIERANNO IL PRIMO APRILE (UN VERO PESCE) E FINIRANNO IL 30. MA SECONDO VOI SE C’E’ QUALCOSA CHE NON VA FERMANO L’EXPO?

DUNQUE SU COME E’ STATO GESTITO IL CANTIERE; SUI  MANCATI CONTROLLI DEI MATERIALI USATI IN APPALTI AL MASSIMO RIBASSO GETTIAMO DEI SOSPETTI SULLA STABILITA’ E SULLA QUALITA’ DELLE STRUTTURE CHE DEVONO RICEVERE MILIONI DI VISITATORI. ABBIAMO DENUNCIATO LA FAVOLA DEL MILIONI DI BIGLIETTI VENDUTI DEI QUALI NON V’E’ ALCUNA TRACCIA CONTABILE E NESSUNO LA CHIEDE E LA RENDE PUBBLICA. ABBIAMO DENUNCIATO E PRODOTTO MATERIALE CHE SPIEGA CHE NELLE PIEGHE DEI BILANCI DI EXPO SPA IL PASSIVO PRODOTTO SARA’ RIPIANANTO DA PANTALONE. COSI’ OLTRE AI COSTI DELLE OPERE INUTILI DOVREMO SOBBARCARCI IL RIPIANAMENTO DEI DEBITI CHE SALA E LA SUA BANDA HANNO PRODOTTO. MAGARI LICENZIANDOLO CON UNA BUONA USCITA MILIONARIA COME SUCCEDE IN QUESTI CASI. VEDI MONTEZEMOLO CON "ITALO".

SI DOVEVA FAR SAPERE AGLI ITALIANI E AL MONDO CHE CHI HA PERMESSO LO SVILUPPO E IL PREDOMINIO DELLE IMPRESE MAFIOSE NELL’ENCLAVE DI EXPO E DEI CANTIERI DELLE OPERE CONNESSE SONO TUTTI AL LORO POSTO ADESSO CHE STAI LEGGENDO. SALVO QUELLI ARRESTATI, CHE HANNO PRESO FIOR DI SOLDI E HANNO UTILIZZATO I BENEFICI DI LEGGE PATTEGGIANDO PER FARLA FRANCA E ORA SI GODRANNO IL TESORETTO ALLA FACCIA NOSTRA.

QUESTO NON E’ L’EXPO DEI POPOLI CHE NUTRONO IL PIANETA. MA E’ L’EXPO DI POCHI CHE NUTRONO SE STESSI E IL PIANETA DELLE MAFIE E DELLA CORRUZIONE.

 

MARCO FRACETI

Direttore Osservatorio Antimafie di Monza e Brianza “Peppino Impastato”.

Ps: siamo lieti di essere stati tagliati perché così non abbiamo fatto, inconsapevolmente, la sponda a questa trasmissione che ha deformato la realtà, per compiacere governo e cantone, e disinformato i cittadini italiani eventualmente all’ascolto.

 

11 FEBBRAIO 2015

Nessun commento:

Posta un commento