Osservatorio Antimafie della Brianza*

Osservatorio Antimafie della Brianza*
I GIOVANI HANNO BISOGNO DI EROI VIVI

domenica 12 ottobre 2014

ITALIA UN PAESE NEL FANGO

TUTTI SONO CONSAPEVOLI DELLA GRAVITA' DELLA SITUAZIONE ITALIANA E DELL'AREA EURO, MA TANTI FINGONO DI NON SAPERE CHE L'AUSTERITY E' UNA SCELTA VOLUTA DAI POTERI FORTI NEL MONDO PER CONTINUARE QUELLA LOTTA ALLA POVERA GENTE E DI CONSEGUENZA PER CONTINUARE A DIVENTARE SEMPRE PIU' RICCHI. PER RAGGIUNGERE QUESTI OBIETTIVI METTONO IN MORA LE COSTITUZIONI DEI PAESI MEMBRI E INTRODUCONO NEL SISTEMA VALUTATIVO DEL PRODOTTO INTERNO LORDO DEGLI STATI DI AREA EURO LE ATTIVITA' CRIMINALI. PER CONTINUARE QUESTA FOLLE CORSA DISTRUGGONO, DEVASTANO IL TERRITORIO E CONSEGNANO INTERE REGIONI ITALIANE ALLE MAFIE, CON LA COMPLICITA' DELLA LEGA LADRONA, LOMBARDIA, PIEMONTE E VENETO. INFATTI DALLA TAV, AD EXPO E AL MOSE LE INCHIESTE APERTE DIMOSTRANO CHE SIAMO IN PRESENZA DI UN PROCCESSO ACCELLERATO DI COLONIZZAZIONE ECONOMICA DEL NORD ITALIA. QUELLO CHE VIENE COMUNEMENTE DEFINITO UN ERRORE DI VALUTAZIONE, COME NEL CASO DI GENOVA, E' UNA SCELTA. SCELTA VOLUTA PER ATTACCARE QUELLA BUROCRAZIA CHE SECONDO QUESTI SIGNORI, SPESSO CORROTTI E COLLUSI, IMPEDISCE I LAVORI E LE OPERE PUBBLICHE. MENTONO SAPENDO DI MENTIRE E SPECULANO SULLA DISPERAZIONE DELLA GENTE. IL SINDACO DORIA DOVREBBE DIMETTERSI E CON LUI IL PRESIDENTE DELLA REGIONE LIGURIA PERCHE' NON SONO IN GRADO DI DIMOSTRARE, CARTE ALLA MANO, DI AVERE FATTO QUALCHE PROVVEDIMENTO CHE INIZIASSE UN PERCORSO PROCLAMATO ALL'INDOMANI DELL'ALLUVIONE DEL 2011. MA LA LIGURIA COME QUASI TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE E' ABBANDONATO AL SUO DESTINO PER QUANTO RIGUARDA LA MANUTENZIONE ORDINARIA DEL SUOLO, DELLE ACQUE E DELL'ARIA, SALVO POI PREDISPORRE PIANI FARAONICI PER GRANDI OPERE INFRASTRUTTURALI INUTILI PER I CITTADINI E LE IMPRESE, MA PREZIOSI PER I CORROTTI, I COLLUSI E I MAFIOSI.
 
LE QUESTIONI LEGATE AL DISSESTO IDREOGEOLOGICO DELLA LIGURIA SALGONO ALLA CRONACA QUANDO NEL 1983, CON IL CASO TEARDO, OLTRE ALLA TANGENTOPOLI LIGURE ESPLODE IL CASO DELLE DISCARICHE ABUSIVE IN MOLTI BUCHI NELLE MONTAGNE SAVONESI E DI IMPERIA. A DIRIGERE IL TRAFFICO ESPONENTI DELLE MAFIE E PERSONAGGI INSOSPETTABILI ISCRITTI ALLA MASSONERIA LIGURE E CHE GARANTIVANO COPERTURE POLITICHE E SOLDI. SE I GENOVESI E I LIGURI, OPPURE GLI ITALIANI NON SI LIBERANO DI QUESTA CLASSE DIRIGENTE CORROTTA E COLLUSA COL SISTEMA MAFIOLIBERISTA, NON SARA' POSSIBILE DIROTTARE LE RISORSE PER TANTE PICCOLE OPERE DI MANUTENZIONE GENERALE DEL PAESE, ABBANDONANDO LE MANIE DI GRANDEZZA DEL MINISTRO LUPI IN PREDA A DELIRIO ONNIPOTENTE ESSENDO DI CL.
 
ALLORA GENOVA OGGI E' LA MATAFORA DEL PAESE CHE STA AFFONDANDO NEL FANGO.
 
admin, 12 ottobre 2014

Nessun commento:

Posta un commento