Osservatorio Antimafie della Brianza*

Osservatorio Antimafie della Brianza*
I GIOVANI HANNO BISOGNO DI EROI VIVI

venerdì 12 ottobre 2012

LA VERA PADRONA DELLA LOMBARDIA E' LA NDRANGHETA

Eravamo restii, aspettavamo ancora delle prove più circostanziate, anche se le migliaia di pagine di sentenze e di ordinanze di arresto non lasciavano presagire nulla di buono per la Democrazia in Lombardia; ma in questa settimana la realtà ha superato ogni dubbio, perplessità. Abbiamo assistito all'arresto di un assessore della regione Lombardia con un'accusa da anni settanta,  che solitamente veniva mossa ai notabili democristini in Sicilia come Salvo Lima: compravendita di voti e preferenze. 200.000,00€ di stecca data ad un ndranghetista per 4000 voti al PDL e alla sua persona Domenico Zambetti. Si scatena il siparietto delle dichiarazioni e le scimmiette legaiole finalmente, pareva, che si volevano togliere le mani dalla bocca, dalle orecchie e dagli occhi perchè il loro capo della Lombardia tal Salvini, la spara: stacchiamo la spina a Formigoni. Ma poco dopo arrivano quelli delle scope, capeggiati da Maroni: ...calma pulentun che vedum se sucess ...E così in un bel summit a Roma di Formigoni, che nel frattempo minaccia crisi in Piemonte e Veneto, con Alfano e Maroni trovano la quadra, come nelle famiglie dove alla fine tutto deve quadrare, dai conti ai rapporti di potere. E cosi la temuta crisi si è dimostrata una tempesta in un bicchiere di plastica e tutto rimane come prima. Così in una regione che andrebbe sciolta per infiltrazione mafiosa e per traffico di influenze, reato previsto dalla direttiva europea G.R.E.C.O. (lo chiede l'Europa come sentiamo spesso dire da Monti, Alfano, Bersani, Casini), per distrazione di denaro pubblico, per dossieraggio, per tangenti, per corruzione e concussione; e nonostante questo ricco mazzo di illegalità non succedera' niente. Ciò dimostra che avevamo ragione: I VERI PADRONI DELLA LOMBARDIA SONO GLI IMPRENDITORI, LE IMPRESE, I POLITICI E LE LOCALI DELLA NDRANGHETA

admin, 12 ottobre 2012

Nessun commento:

Posta un commento