Osservatorio Antimafie della Brianza*

Osservatorio Antimafie della Brianza*
I GIOVANI HANNO BISOGNO DI EROI VIVI

domenica 7 novembre 2010

Tornado Gest, flussi sospetti di denaro e partite di giro

MUGGIÒ I CONSULENTI SULLE OPERAZIONI FINANZIARIE DELLA SOCIETÀ FALLITA NEL 2007 CON UN BUCO DI 40 MILIONI DI EURO

da il giorno


— MUGGIÒ —PAROLA AI CONSULENTI ieri alla ripresa del processo al Tribunale di Monza sul fallimento della Tornado Gest, la società che nel 2004 ha realizzato nel Parco del Grugnotorto il Magic Movie Park, cinema multisala mai decollato e naufragata nel 2007 con un buco di circa 40 milioni di euro. Al processo sono imputati di bancarotta fraudolenta l’ex amministratore della Tornado Gest Felice Zaccaria e la moglie Aldina Stagnati.
Coimputato insieme a loro era anche Saverio Lo Mastro, l’ultimo amministratore della Tornado Gest, che ha già patteggiato la pena di 4 anni di reclusione. Ha patteggiato sempre per l’accusa di concorso in bancarotta fraudolenta della Tornado Gest 3 anni di reclusione Stefano Firmano, ritenuto il prestanome della società per le operazioni contabili.

Secondo l’accusa, gli imputati hanno provocato il fallimento della Tornado Gest con una serie di operazioni finanziarie sospette e di distrazioni di denaro e beni della srl muggiorese. Proprio per chiarire questa ipotesi il pm Giordano Baggio ha chiamato in aula prima un consulente sui flussi di denaro, secondo cui 748 mila euro sono passati dall’impresa di costruzioni creditrice Coel alla finanziaria Sef e da questa alla Tornado come finanziamento soci e dalla Tornado alla Coel per il pagamento delle fatture e poi un consulente che era stato incaricato da un istituto finanziario di verificare la posizione della Tornado e che aveva scoperto come il conto finanziamento soci da 8 miliardi in realtà sarebbe stato di 4 perchè il resto era composto da partite di giro di denaro.

Stefania Totaro

Nessun commento:

Posta un commento