Osservatorio Antimafie della Brianza*

Osservatorio Antimafie della Brianza*
I GIOVANI HANNO BISOGNO DI EROI VIVI

lunedì 9 agosto 2010

Anniversario omicidio Giudice Antonino Scopelliti

9 agosto 1991 - 9 agosto 2010



Il 9 agosto 1991 la ‘Ndrangheta uccise il giudice Scopelliti. Il magistrato, in villeggiatura in Calabria,mentre era alla guida della sua autovettura fu affiancato in località Campo Piale da un commando che gli sparò con la lupara.Il giudice perse il controllo della macchina e finì sotto un ponte. Il commando volle controllare se l’uomo fosse ancora vivo e firmò l’omicidio con un colpo di grazia sparato con la P38. Pochi giorni dopo il feroce omicidio il giudice Giovanni Falcone in un articolo pubblicato dal quotidiano ''La Stampa'' il 17 agosto del 1991 scrisse: <<…è stato eliminato un magistrato chiave nella lotta alla mafia, uno dei più apprezzati collaboratori del procuratore generale della Corte di Cassazione, addetto alla trattazione di gran parte dei più difficili ricorsi riguardanti la criminalità organizzata. Queste qualità della vittima, ignote al grande pubblico, erano ben conosciute invece dagli addetti ai lavori e, occorre sottolinearlo, anche dalla criminalità mafiosa. L’eliminazione di Scopelliti è avvenuta quando ormai la suprema corte di Cassazione era stata investita della trattazione del maxiprocesso alla mafia siciliana e ciò non può essere senza significato>>.

Nessun commento:

Posta un commento